Questo articolo è stato aggiornato il

Perchè il mio sito è lento? Una domanda che si pongono in molti.

Scommetto che almeno una volta ti sei chiesto “ma perchè il mio sito è lento?”, di la verità! Non preoccuparti, è un problema molto frequente, a cui però è impossibile dare una risposta unica, perchè dipende da moltissimi fattori che analizzeremo proprio in questo articolo. L’obbiettivo è quello infatti di fornirti una serie di spunti da controllare e analizzare, per scoprire cosa c’è che non va col tuo sito e rimediare a questa odiosa “lentezza“. Ma ora basta chiacchiere e andiamo all’azione!

perche-il-mio-sito-e-lento

PERCHÈ IL MIO SITO È LENTO? ESISTE UN MODO PER RISOLVERE? 

Non c’è una risposta specifica a questa domanda perchè l’argomento è troppo vasto. E’ come dire: ma perchè la mia auto non va bene?

Potrebbe dipendere da qualunque cosa! E poi, che auto è? Quanti anni ha? Che modello è?

Stesso tipo di ragionamento per un sito. Con cosa è sviluppato il sito? HTML, PHP, ASP? Oppure con un cms, come WordPress, Joomla? O ancora, è un sito e-commerce? E’ realizzato con PrestaShop, Magento, altro? Che traffico ha? Utilizza particolari plugin, componenti?

Come vedi, un’infinità di domande. Ed in realtà, avevo appena iniziato! Vediamo dunque, quantomeno di “restringere” questo problema cosi vasto e generico, di cercare di capire quali possono essere le cause e soprattutto, cosa fare una volta trovate.

PERCHÈ IL MIO SITO È LENTO? E’ IL MOMENTO DELLE ANALISI

Sono sicuro che molti utenti odiano questa fase, ma invece posso dirti che è una delle più importanti. Mi riferisco alla “fase delle analisi” di un sito, che ti permette di analizzare in profondità un sito web, avendo un quadro più completo e chiaro della situazione. Per ottimizzare un sito e risolvere dei problemi, è necessario conoscerlo perfettamente, dalla A alla Z.

Quali strumenti usare?

Ti consiglio di usare quattro strumenti gratuiti:

Testa il tuo sito con tutti questi tool e fai molta attenzione ai risultati che ti vengono forniti.

(Non ti spiego come si usano, perchè sono semplicissimi. Inserisci l’indirizzo del tuo sito e premi su Scan, Go o Test).

Quanto è pesante? Quante richieste genera? In quanto tempo si carica? Ci sono file che vengono caricati più lentamente rispetto ad altri? C’è qualche particolare script (Google Adsense, Social Network), che richiama molte risorse esterne e rallenta il tuo sito? Quanto è il tuo TTFB (Time to First Byte)? Il tuo sito è ottimizzato per i dispositivi mobili? Quali suggerimenti ti danno GT Metrix e Pagespeed Insights?

Come hai visto, gli spunti che puoi avere per capire “perchè il mio sito è lento“, sono davvero tanti. Si tratta solo di coglierli, e questo puoi farlo solo grazie alla fase di analisi.

USI IMMAGINI SUL TUO SITO?

Scommetto che sul tuo sito o blog, almeno il 50-60% è costituito da immagini; vero? E’ più normale, un sito senza immagini perderebbe molto a livello di estetica e sarebbe troppo “freddo“. Ora dimmi una cosa però, comprimi ed ottimizzi le immagini prima di caricarle sul tuo sito? Se si, con cosa?

Uno degli errori più grossolani che ogni volta noto in rete, riguarda proprio le immagini. Nello specifico, due errori:

  • Immagini di dimensioni errate (e ridimensionate in automatico dai CMS)
  • Immagini NON ottimizzate e pesantissime!
[clickToTweet tweet=”Perchè il mio sito è lento? ” quote=”Ti sei mai chiesto, perchè il mio sito è lento? Colpa di immagini non ottimizzate?”]

Il primo errore è molto semplice. Se devi inserire un’immagine sul tuo sito o blog WordPress e sai che in quel determinato spazio, post, ci va un’immagine di 600 x 400px, devi farla di quelle esattamente dimensioni! Non devi assolutamente caricare un’immagine di 1000 x 500, altrimenti sai cosa succede?

  1. Carichi un’immagine enormemente più grande come dimensioni (sprecando inutilmente spazio, perchè ti serve più piccola)
  2. L’immagine, per essere mostrata correttamente in quella pagina/post, viene ridimensionata automaticamente da WordPress (per esempio), consumando preziose risorse e influenzando negativamente le prestazioni del tuo sito
  3. Riceverai un errore a livello CSS dai tool consigliati in precedenza, perchè verrà generato codice (inutile), per ridimensionare l’immagine a seconda della risoluzione che hai sul tuo dipositivo

Quanti errori! Per cosa poi? Per niente.

A meno che tu non abbia un sito/blog di fotografie (di alta risoluzione, per vendita, etc), devi controllare quanto un’immagine pesa prima di caricarla sul tuo sito. Ci credo che sei li nervoso a domandarti perchè il mio sito è lento, se ogni immagine che carichi pesa quasi 400-500kb, (se ne metti solo 5, sono già 2.5 MB!). Molti, esasperati dalla lentezza, senza riflettere sono subito pronti ad accusare l’Hosting di problema di lentezza, ma non è sempre cosi. Cosa devi fare?

Semplice.

  1. Evita di caricare immagini più pesanti di 100kb;
  2. Se hai un’immagine JPEG, prima di caricarla sul tuo sito, ottimizzala con Short Pixel, il miglior tool di compressione che risulta dai miei test. Se usi WordPress, puoi utilizzare anche il plugin specifico scaricandolo da qui;
  3. Se hai un’immagine PNG, usa TinyPNG, un fantastico strumento online per comprimerla ed ottimizzarla al meglio, risparmiando preziosi kb;
  4. Se sei uno smanettone e cerchi sempre qualcosa di alternativo, dai un’occhiata al formato “webP“, sviluppato da Google, grazie al quale potrai ridurre le dimensioni di circa il 60-70% rispetto alle immagini JPEG e PNG. Unico problema, è che questo formato non è un supportato da tutti i browser più usati, ma solo da alcuni, come Google Chrome, Opera, Safari.
Se cerchi maggiori informazioni su come ottimizzare le immagini per il Web, ti consiglio di leggere questo articolo.

PERCHÈ IL MIO SITO È LENTO? ATTIVA LA COMPRESSIONE GZIP  (O DEFLATE) E LA CACHE DEL BROWSER

Uno dei suggerimenti base che puoi adottare per combattere la lentezza su quasi tutti gli Hosting (ma per sicurezza, chiedi sempre su supportano questi moduli), riguarda l’attivazione della compressione gzip (ora c’è la nuova versione, chiamata deflate) e della possibilità di utilizzare la cache del browser.

Esistono molti modi per attivare la compressione Gzip su un sito; personalmente, ti consiglio di farlo tramite il file .htaccess, aggiungendo queste regole all’interno:


## ENABLE GZIP COMPRESSION ##
AddOutputFilterByType DEFLATE text/plain
AddOutputFilterByType DEFLATE text/html
AddOutputFilterByType DEFLATE text/xml
AddOutputFilterByType DEFLATE text/css
AddOutputFilterByType DEFLATE application/xml
AddOutputFilterByType DEFLATE application/xhtml+xml
AddOutputFilterByType DEFLATE application/rss+xml
AddOutputFilterByType DEFLATE application/javascript
AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-javascript
AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-httpd-php
AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-httpd-fastphp
AddOutputFilterByType DEFLATE image/svg+xml
## ENABLE GZIP COMPRESSION ##

Per la cache del browser, aggiungi invece questo codice (subito sotto l’altro):

## LEVERAGE BROWSER CACHING ##
ExpiresActive On
ExpiresByType image/jpg "access 1 year"
ExpiresByType image/jpeg "access 1 year"
ExpiresByType image/gif "access 1 year"
ExpiresByType image/png "access 1 year"
ExpiresByType text/css "access 1 month"
ExpiresByType application/pdf "access 1 month"
ExpiresByType application/x-javascript "access 1 month"
ExpiresByType application/x-shockwave-flash "access 1 month"
ExpiresByType image/x-icon "access 1 year"
ExpiresDefault "access 2 days"
## LEVERAGE BROWSER CACHING ##

Salva le modifiche, ricarica più volte il tuo sito e prova a navigarci sopra per un pò. Vai sul sito Gid Network, per controllare che la compressione funzioni correttamente; per farlo, inserisci l’indirizzo del tuo sito e premi su Check. Accertati che sia attiva e che non dia alcun errore.

IL PROBLEMA DEI SOCIAL NETWORK

Sei ancora li a chiederti perchè il mio sito è lento? Forza non abbatterti, sono sicuro che riuscirai a migliorarlo!

Ecco un altro argomento sottovalutato, che potrebbe incidere negativamente sulle prestazioni. L’80% ha la fissazione dei Social Network e nel tentativo di integrarli sul proprio sito, è disposta a tutto! Inizia a cercare guide in rete, ed ecco, che arriva su siti che spiegano come creare un box con Facebook, con Twitter, con Google Plus, etc; qualche minuto per accedere al Social, generare il codice ed inserirlo sul proprio sito.

Tutto codice che finisce per rallentare il tuo sito web, richiamando risorse esterne che non si trovano sul tuo server. Tutte pratiche, che personalmente ti sconsiglio di fare.

Credi che valga veramente la pena, di inserire uno, due, tre o più box social sul tuo sito perdendo secondi preziosi (o decimi di secondo) nel caricamento e facendolo diventare sempre più pesante? Pensaci bene.

Potresti limitarti ad inserire delle icone social (con link verso i profili) o fare degli screenshot dei box social, come ho fatto io.

PERCHÈ IL MIO SITO È LENTO? OCCHIO A BANNER PUBBLICITARI E AFFILIAZIONI

Problema simile a quello dei Social Network, riguarda i programmi di affiliazione, come famosi Google Adsense, Zanox, Tradedoubler e molti altri. Questi sistemi, chi più chi meno, utilizzati chiaramente un pò da tutti per guadagnare con un sito, influenzano negativamente le prestazioni, a causa dei codice da loro utilizzati (javascript, iframe, etc).

Senza scendere troppo nei particolari, in quanto mi rendo conto che l’argomento è piuttosto “delicato” e caro a molti, posso dirti solo di NON esagerare con l’inserimento dei banner sul tuo sito. Più ne metti, più codice aggiungerai sul sito, più si caricherà lentamente. Controlla bene quanti ne inserisci e dove (in quali parti del sito); potresti avere rallentamenti sempre più forti in termini di velocità e rischiare penalizzazioni SEO, se ne usi troppi.

Un test interessante che potresti fare per renderti conto che ciò che ti sto dicendo è vero, è quello di disattivare per qualche ora (o giorno) i banner e di testare il tuo sito con gli strumenti che ti suggerito all’inizio dell’articolo.

Il risultato? Meno banner = meno richieste, sito più leggero e un tempo di caricamento sicuramente migliore.

A te il compito di fare le valutazione del caso e trovare il miglior rapporto banner/prestazioni.

[clickToTweet tweet=”Ti sei mai chiesto, perchè il mio sito è lento?” quote=”Ti sei mai chiesto, perchè il mio sito è lento? Ti aiuto a scoprirlo!”]

UTILIZZA UN CDN O CLOUDFLARE

Le nuove tecnologie che avanzano in rete per migliorare le prestazioni di un sito sono sempre di più. Tra le più interessanti, c’è la possibilità di utilizzare un Content Delivery Network, ovvero un rete di server collegati tra loro e sparsi nel mondo, su cui vengono copiati i contenuti statici (immagini, file, javscript, css) garantendo l’accesso ai dati dal server più vicino a dove si trova il visitatore. Parliamo di servizi che hanno più di 25 – 30, data center sparsi nel mondo, in grado di coprire praticamente tutti i continenti.

I vantaggi? Il tuo sito sarà molto più veloce in tutto il mondo e ridurrai notevolmente i consumi ed il carico del tuo server.

Clicca qui, per scoprire qual è il miglior CDN che puoi acquistare in italia o all’estero.

Un altro servizio davvero interessante, è CloudFlare. Un reverse proxy con funzioni di CDN e non un semplice Content Delivery Network! Uno strumento, che non solo ti aiuterà a distribuire i contenuti statici del tuo sito più velocemente in tutto il mondo, ma  ti offre anche numerose funzionalità, per: il caching, l’ottimizzazione delle immagini, aumentare la sicurezza, la protezione contro hacker e attacchi DDOS.

Non hai mai sentito parlare di CloudFlare? Clicca qui, per scoprire che cos’è e come funziona.

POTREBBE ESSERE ANCHE…UN PROBLEMA DI HOSTING

E se la causa del “perchè il mio sito è lento” fosse il tuo Hosting? Mai dire mai nella vita. Se ritieni di aver ottimizzato al meglio il tuo sito, di non aver trovato alcun problema derivante da tema grafico, plugin o script particolari, ma di continuare a vedere sempre il tuo sito lento e poco performante, allora il problema potrebbe dipendere anche dal tuo Provider. Consigli?

Il primo, è sempre quello di contattare l’assistenza e segnalare il problema, magari fornendo più dati possibili, a dimostrazione che la lentezza non è causata da te, nè da particolari sistemi che stai utilizzando.

Il secondo, (se il primo non è andato a buon fine), è quello di rivolgerti a qualche fan o esperto del settore. Ad esempio, potresti farlo aprendo una discussione su forum, come quello di Giorgiotave oppure WebHostingTalk (se hai una buona conoscenza dell’inglese); community molte interessanti, ricche di esperti e webmaster di famosi siti web. Magari troverai qualche anima buona in grado di darti suggerimenti utili.

Oppure, puoi utilizzare il nostro servizio di consulenza gratuita, con il quale inviarci un’email con i dati del tuo sito. Dopo averlo analizzato, ti invieremo un report completo, con i suggerimento per renderlo più veloce.

CONCLUSIONI

E’ tutto, nell’articolo di oggi abbiamo cercato di dare qualche spunto in più, a tutti i webmaster che ogni giorno si chiedono, ma perchè il mio sito è lento? Un argomento talmente ampio e influenzato da numerosi elementi, a cui è impossibile come già detto, dare una riposta unica e secca. Ma ciò non vuol dire che non sia possibile migliorare la situazione. Come ti ho spiegato, è fondamentale iniziare facendo un’attenta analisi del sito, per capire prima come e dove intervenire. Fatto questo, esistono moltissimi modi per ottimizzare le prestazioni, come ti ho dimostrato nel post di oggi. Per qualsiasi problema o dubbio, di invito a lasciare un commento. Alla prossima!