Vuoi velocizzare WordPress? La guida completa con consigli, hosting, cache e trucchi per aumentare la velocità. Guida aggiornata al 2015.

Sei non sai come migliorare le prestazioni del tuo blog e stai cercando di aumentare la velocità di WordPress, sei nel posto giusto. Si perchè, da quando Google ha iniziato a considerare la velocità di caricamento, come uno dei fattori rilevanti per il posizionamento in Serp, velocizzare un sito è diventato un passo davvero fondamentale.

La Guida definitiva, per velocizzare WordPressCome è facile anche immaginarlo, qual è può essere la reazione di un utente che deve attendere vari secondi per il caricamento di un sito e delle sue pagine? Ovviamente, a lungo andare, la conseguenza più normale è che il lettore vada via ed abbandoni quel sito, perchè troppo lento e poco reattivo. Ecco perchè, mettersi subito alll'opera ed agire il prima possibile per velocizzare WordPress!

Come velocizzare WordPress? La guida completa

In questa guida, voglio spiegarti dall'inizio, tutto quello che hai bisogno di fare per migliorare le prestazioni di WordPress. Sto parlando, di Hosting, cache, consigli, plugin e trucchi! Alla fine, anche se ovviamente non tutti otterranno lo stesso risultato, vedrai che sarai riuscito ad incrementare la velocità del tuo sito rispetto all'inizio. Considerata la lunghezza della guida che stai per leggere, proviamo a dividere il tutorial in quattro fasi, ovvero:

  • Premesse (Cosa serve realmente per velocizzare un sito WordPress? L'importanza di un Hosting veloce ed ottimizzato, di un buon tema, etc);
  • Analisi e verifica (Verifica delle performance ed analisi del sito, con strumenti e tool online);
  • Ottimizzazione e modifiche (Le principali modifiche ed ottimizzazioni da mettere in pratica, per migliorare la velocità di Wordpress al massimo!);
  • Test e valutazioni (Test finali, per verificare e valutare quanto il nostro blog WordPress è migliorato in performance e velocità);

Passiamo subito alla prima fase.

Prima di tutto, alcune premesse prima di iniziare con la nostra guida.

1# Alcune Premesse

L'Importanza dell'Hosting, altrimenti sarà difficile velocizzare WordPress

L'importanza dell'Hosting per velocizzare WordPress

WordPress è la piattaforma di blogging per eccellenza su Internet; ormai 1 blog su 5 è realizzato utilizzando WordPress. Migliorare le performance è sicuramente possibile, ma ovviamente non tutti i webmaster avranno gli stessi risultati. Questo dipenderà dal loro grado di conoscenze tecniche, dal tema che utilizzano, da quanto sono esperti o meno. Dipende soprattutto, anche dall'Hosting utilizzato per WordPress. Ai meno esperti potrà sembrare una cosa sciocca ma in realtà non lo è affatto. L'Hosting per WordPress, in molti casi diventerà il miglior amico del tuo blog. Esistono infatti moltissimi Provider, sia in Italia che all'estero, ognuno differente dall'altro per moltissimi aspetti; non tutti gli Hosting sono uguali e non ti daranno mai le stesse performance. Non devi chiederti: “ma il mio blog WordPress funzionerà su quell'Hosting”?

La domanda da farti dovrà essere: Come andrà il mio blog WordPress su quell'Hosting? Il mio sito WordPress sarà veloce su quell'Hosting?

Alcuni Provider Hosting infatti, grazie all'hardware utilizzato, alle proprie tecnologie e le configurazioni software, sono in grado di fornirti eccellenti prestazioni e grande velocità per WordPress. E' come se in parte, fossero già ottimizzati; in pratica non dovrai partire con le ottimizzazioni, ma è come se partissi già da 5 o 6, o ancor di più!

Il nostro consiglio? Acquista subito uno dei migliori hosting per WordPress; non te ne pentirai!

L'importanza di avere un Tema Premium

Fai attenzione alla scelta del tema! La maggior parte dei temi gratuiti per WordPress non sono ottimizzati, non rispettano i criteri SEO, a volte non hanno i tag di intestazione (H1, H2, etc), in pratica possono provocare numerosi problemi per il posizionamento e le performance del  tuo blog. Un esempio? Molti temi, soprattutto quelli recenti, includono moltissimi widget personalizzati, troppe funzionalità, menù mastodontici, maree di javascript; tutto questo alla fine, incide notevolmente la sulla velocità di caricamento e di certo non ti aiuterà, a velocizzare il tuo sito WordPress; tutt'altro!

Per questo, è bene affidarsi ai Temi Premium! Il nostro consiglio? Acquista al più presto uno dei migliori template WordPress.

2# Parte: Analisi e Verifiche

L'analisi è un passo molto importante. Prima di iniziare ad effettuare modifiche e installare plugin per provare a velocizzare WordPress, è bene analizzare nel dettaglio il proprio sito, i tempi di caricamento, le statistiche, le dimensioni del blog, ed altro ancora.

Come sono le performance del tuo sito?

Inizia ad analizzare il tuo sito, tramite tool e strumenti online per testare la velocità, oppure installando delle estensioni aggiuntive gratuite, a seconda del browser che utilizzate. Eccole:

Utilizza Strumenti per Webmaster di Google, per analizzare e verificare al meglio le prestazioni del tuo vostro sito. La velocità, il numero di pagine indicizzate, le statistiche di ricerca, di caricamento, le pagine più ricercate e quelle che ci impiegano più tempo a caricare. Usa in Funzioni Sperimentali, l'opzione Prestazioni del Sito, per verificare le prestazioni e la velocità che ha il tuo blog.

Altri due ottimi tool per misurare la velocità del proprio sito, sono GTMetrix  e Pingdoom Tools. Effettua dei test, salvateli sotto forma di screenshot sul tuo PC, oppure annota il punteggio da parte, per poi verifica in seguito gli eventuali miglioramenti ottenuti.

Controlla il tempo di caricamento delle pagine

Controlla il tempo di caricamento delle pagine del tuo blog, aggiungendo queste poche righe di codice all'interno del file footer.php, prima del tag di chiusura body:

<?php echo get_num_queries(); ?> queries in <?php timer_stop(1); ?> secondi.

Verifica se qualche plugin rallenta il tuo blog

Non tutti i plugin per WordPress sono scritti e codificati nel modo corretto; alcuni plugin a volte, sono la causa di un blog lento o comunque, concorrono nel farlo diventare lento. Verifica accuratamente le performance dei plugin che utilizzi per WordPress, grazie a P3 Performance Profiler, un plugin molto interessante che testerà uno ad uno, tutti i plugin attivi sul blog, scovando in pochi secondi quelli più lenti. In questo modo scoprirai, che tante volte per velocizzare il caricamento di WordPress, basta anche solo disattivare qualche plugin eccessivamente pesante

3# Parte: Ottimizzazioni & Modifiche

Terminata l'analisi del sito, è ora di passare all'azione. Inizia da qui la fase di ottimizzazione per aumentare la velocità di WordPress:

Aggiorna WordPress. Il blog è aggiornato all'ultima versione?

Cerca di non rimanere mai indietro con gli aggiornamenti del CMS. Quasi sempre, gli aggiornamenti sono sinonimi di maggiore stabilità e performance. Utilizzare una versione molto arretrata, potrebbe comportare rallentamenti e problemi di sicurezza. Aggiorna WordPress quanto prima.

Abilita la compressione Gzip per velocizzare WordPress

Velocizzare WordPress, attivando la compressione gzip

Gzip è il metodo di compressione più conosciuto ed efficace; consente di ridurre la dimensione di risposta di circa il 60%. Per chi utilizza Apache, la compressione gzip dipende dalla versione: Apache 1.3 utilizza mod_gzip mentre Apache 2.x utilizza mod_deflate.

Contatta subito il tuo Provider e chiedi se il modulo è installato sul server ed è già attivo; in caso contrario, leggi questo articolo che ti spiega come attivare la compressione Gzip in WordPress. Dopidichè, effettua un test sul sito di GidNetwork, per verificare che la compressione gzip funzioni correttamente.

Quanti plugin utilizzi? Usane pochi!

Non esagerare con i plugin! Lo so, ne esistono a migliaia nella repository di WordPress, più moltissimi altri a pagamento, davvero interessanti ed accattivanti. Ma fai attenzione! Non fatti ingannare, ogni plugin tende a rallentare ed appesantire WordPress, e se arrivi ad utilizzare 15 – 20 plugin, le performance potrebbero risentirne e non poco. Ci sono poi alcuni plugin, più pesanti di altri, che caricano numerosi javascript diminuendo le prestazioni e rallentando notevolmente un blog. Il nostro consiglio? Fai una cernita dei plugin ed utilizza solo quelli che ritieni indispensabili. Se puoi fare a meno di un plugin, evitalo di utilizzarlo!

Velocizzare WordPress, ottimizzando il Database MySQL

Esistono diversi plugin per velocizzare e ottimizzare il Database MySQL di WordPress. I plugin consentono di rimuovere i “revision post“, i commenti spam, i commenti non approvati, di rinominare il nome utente esistente e ottimizzare automaticamente tutte le tabelle. Altri addirittura, come Garbage Collector, consentono di rimuovere le tabelle create da plugin che non risultano più attivi sul vostro blog (o rimossi), in modo da ridurre le dimensioni del DB. Uno dei plugin migliori per ottimizzare il database è sicuramente WP Optimize; un plugin, che non dovrebbe mai mancare.

Se poi le performance per te sono la cosa più importante, allora cerca un Hosting che utilizzi Percona MySQL o MariaDB, due fork che sostituiscono la versione base di MySQL; assieme agli SSD (Solid State Disk), sono il massimo per migliorare le performance degli script PHP/MySQL.

Ottimizzare il database è un passo fondamentale, non dimenticatelo!

Quanti widget ha la Sidebar?

A volte vedo sidebar strapiene di widget e notizie! Non esagerare, soprattutto con i widget dei Social Network, che caricano molti javascript. Utilizza solo quelli essenziali, o al massimo, mostra alcuni widget solo in pagine specifiche e non in tutte. Come farlo? Semplice, con il plugin Widget Context.

Velocizzare WordPress, ottimizzando le immagini

Se siete lettori del nostro Blog, allora avrete letto sicuramente degli articolo in merito all'importanza di ottimizzare e comprimere le immagini per il Web, prima di usarle in un sito. Immagini poco ottimizzate, non compresse, possono provocare rallentamenti e peggioramenti alle prestazioni. Quindi non dimenticate mai, di ottimizzare le immagini tramite utility online oppure plugin per WordPress, come WP Smush, uno dei più famosi e usati.

Usa il Lazy Load delle immagini

Il Lazy Load delle immagini, è una particolare tecnica molto usata, che consente di mostrare e caricare le immagini, solo quando necessarie. In tal modo, non verranno caricate ogni volta tutte le immagini appena il lettore arriva sul blog, bensi a  poco a poco mentre il lettore scorre la pagina, sfruttando uno script in javascript, che evita al browser di navigazione di caricare le immagini poste al di là dello scrolling del browser. Una tecnica davvero interessante, utile soprattutto per i siti con molte immagini.

Usa dei plugin per la cache per velocizzare WordPress

Come velocizzare WordPress, con il plugin WP Super Cache

WordPress è uno script PHP, per questo i suoi contenuti sono dinamici, ciò significa che, ogni volta che una pagina viene caricata, WordPress deve eseguire delle operazioni per accedere al database e questo rallenta il caricamento del tuo sito e può provocare dei crash nel caso di alto traffico. Per questo è molto importante utilizzare dei plugin per la Cache per velocizzare WordPress. Quali sono i migliori? Personalmente, ti consiglio di provare:

Molto interessanti sono anche Quick Cache e Lite Cache. Mi raccomando, un plugin per la cache è essenziale per WordPress, perciò non farne a meno. Provali e scegli il tuo preferito, i primi due sono senz'altro quelli più famosi ed utilizzati, non puoi sbagliare.

Comprimi e minimizza Javascript e CSS

Un'altra operazione particolarmente utile per velocizzare WordPress, è quella di minimizzare e combinare javascript e css. In questo modo, puoi ridurre le dimensioni di entrambi e le richieste HTTP; e di conseguenza, anche i tempi di caricamento! L'unica cosa a cui devi fare attenzione, sono le impostazioni; a volte infatti, a seconda del tema e dei plugin che utilizzate, potrebbero esserci dei malfunzionamenti. Effettua dei test cercando di trovare la miglior combinazione per le impostazioni. I migliori plugin per minimizzare e combinare javascript e css sono sicuramente:

Velocizzare WordPress, tramite il file .htaccess

Tramite il file .htaccess, è possibile aumentare la velocità di WordPress, abilitando la compressione Gzip, aggiungendo la scadenza delle risorse statiche, disattivando di Etags ed altro ancora. Assicurati che sul tuo server siano installati i moduli gzip (o deflate), mod_expires e mod_header; dopodichè, prova ad utilizzare un file htaccess ottimizzato per WordPress.

Attenzione ai Social Buttons!

I Social Buttons ed i box dei Social, sono utilizzatissimi ma di certo non sono noti per la loro leggerezza. Anche se ultimamente Facebook ed altri Social, stanno cercando di implementare nuove tecniche e codice, per ridurre i rallentami provocati, il problema esiste ancora. Prova ad usare plugin ottimizzati, come ad esempio WP Socialite, in modo da inserire i Social sul tuo blog senza perderne in prestazioni.

Usa un Accelleratore PHP (Opcode Cache)

Come velocizzare WordPress, con il software APC Cache per PHP

Se hai buone competenze tecniche o sei su Provider Hosting disponibile nell'installazione di terze applicazioni, prendi in considerazione l'idea di installare un accelleratore PHP, in modo da ottimizzare al massimo le performance di PHP e velocizzare WordPress, senza mettere mano al codice! Quali sono gli accelleratori PHP più popolari? Sicuramente:

  • xCache: il più innovativo e aggiornato, ma forse un pizzico instabile ed incompatibile con alcune app;
  • Alternative PHP Cache (APC): uno degli accelleratori più utilizzati, incluso nelle recenti versioni di PHP;
  • Zend OpCache: il nuovo accelleratore e ottimizzatore, che sarà incluso in PHP 6;

Velocizzare WordPress, con Memcached o Redis Cache

Memcached è un sistema di caching distribuito ad oggetti, gratuito ed opensource (rilasciato sotto licenza BSD); in pratica è un sistema utilizzato per accelerare le applicazioni web dinamiche alleggerendo il carico del database, un sistema davvero valido usato da moltissimi siti internet come Wikipedia, Twitter, WordPress e LiveJournal, per citarne alcuni. Memcached è un'ottima risorsa anche WordPress e può facilmente integrato per aumentare le prestazioni, usando plugin come W3 Total Cache, attivando le funzioni Object e Database Cache (su Memcached), oppure configurandolo direttamente dal file .htaccess.

Un'altra alternativa ancora, può essere quella di usare un Hosting come SiteGround, che supporta Memcached anche per piani di hosting condiviso e ne facilita l'integrazione in WordPress attraverso l'utilizzo di un plugin fatto in casa (SuperCacher). Risultati fantastici!

Utilizza un CDN (Content Delivery Network)

Se non sei ancora contento delle prestazioni di WordPress, allora prendi in considerazione l'idea di utilizzare un CDN, Content Delivery Network. I motivi del perchè usare una CDN sono tanti ed i vantaggi si sentono eccome!  I CDN non sono altro che un sistema di computer/nodi distribuiti in varie parti del mondo per collaborano e permettono la distribuzione di contenuti (immagini, file, video, etc), in modo da soddisfare e velocizzare i tempi di risposta a seguito delle richieste provenienti dagli utenti, serviti automaticamente dal sistema/nodo più vicino ad essi geograficamente. Quali CDN scegliere? Ecco alcuni dei più validi e con un buon rapporto prezzo / qualità:

Velocizzare WordPress con CloudFlare

Cloudflare è un CDN con funzioni di reverse proxy, in grado di ottimizzare ed in alcuni casi. Offre vari piani, tra cui anche uno gratuito che è possibile utilizzare sul proprio blog senza alcun costo. Ovviamente, le versioni Pro e Business hanno costi maggiori, ma delle funzionalità in più. Grazie ad alcune funzionalità di CloudFlare, come RocketLoader, il Minify per javascript, html e css, la Cache aggressiva, potrete velocizzare WordPress in modo notevole. I risultati migliori, si notano quando avete un Hosting con data center lontani dall'Italia; se invece hai data center già nel nostro paese e vicino al tuo target, potresti non vedere particolari differenze in termini di prestazioni.

Inoltre, su alcuni Hosting partner di CloudFlare, potrai usufruire della funzionalità Railgun, un protocollo definito “rivoluzionario” in grado di velocizzare al massimo le connessioni e l'apertura delle pagine web. CloudFlare Railgun è offerto gratuitamente da numerosi Provider, come: SiteGround, HostGator, Arvixe, Bluehost, MediaTemple.

4# Parte: Test e valutazioni finali

Una volta che hai effettuato tutte le ottimizzazioni sopra elencate per velocizzare WordPress, non resta che verificare dei test finali ed analizzare i risultati ottenuti. Ti ricordo, che i test, sono un passo fondamentale per il miglioramento: senza test, tante volte non si va da nessuna parte..

Pertanto, analizza, effettua test, test, ed ancora test!

A proposito, penserai; ma Alessandro, tu che hai scritto questa guida cosi lunga (e complicata!), sei riuscito a velocizzare WordPress?

Web Hosting Magazine | Tempo di caricamento

Si, hai letto bene! Il nostro blog si carica in 120ms (millisecondi); come abbiamo fatto? Semplice, seguendo gran parte dei consigli presenti in questa guida per velocizzare WordPress e scegliendo SiteGround come Hosting, ottimizzando al massimo il blog grazie alla funzione SuperCacher (Varnish Cache + Memcached).

Diciamo che sono a buon punto ;) Ma anch'io, continuo a testare!

Conclusioni:

È tutto: ho raccolto e pubblicato per te in questo articolo, tutte le informazioni che ritengo necessarie per velocizzare WordPress al massimo: hosting, cache, consigli, trucchi e plugin. Fammi sapere cosa ne pensi, lasciando un commento e condividendo le tue impressioni, su come sei riuscito ad aumentare le prestazioni del tuo sito WordPress. 

Per qualsiasi domanda e/o problema lasciate un commento, buon lavoro e alla prossima!