Questo articolo è stato aggiornato in data:

L' ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) ha approvato la richiesta per l'approvazione dei domini di primo livello .xxx, esclusivamente dedicati ai siti con contenuti vietati ai minori di 18 anni, ovvero siti porno.

Resteranno rigorosamente fuori da questa scelta tutti gli aspiranti utenti che non avranno le dovute credenziali di appartenenza al business del porno, mentre le ditte del settore avranno la possibilità di riservare i domini XXX desiderati così da “proteggere i propri brand e i diritti di proprietà intellettuale” attraverso di essi.

Resta da vedere quanto le aziende del settore porno saranno interessate ad acquistare nomi sul nuovo TLD. Uno dei rivenditori che più appoggiato tale decisione, ICM Registry, ha già assicurato che vi sono in essere già oltre 110.000 pre-registrazioni.

Il via libera definitivo ai domini .xxx sarà dato il 20 giugno, dopo la riunione dell’ICANN a Singapore.