Se il web fosse un ring, Nginx vs Apache sarebbe il match di punta: analizziamo quale scegliere e le differenze.

Nginx VS Apache: cosa vorrà mai dire? Anche se tu probabilmente non lo sai, o non ci hai mai fatto caso più di tanto, il web è un mondo che va ben al di là della semplice navigazione di un sito. Tutte le operazioni che compi su Internet, infatti, sono legate alla presenza di server fisici che ospitano milioni di pagine web e che ti permettono di avere a disposizione un intero mondo online 24 ore su 24. E questi server, ospitati chissà dove, devono necessariamente essere gestiti da particolari software noti come web server.

Quale web server scegliere tra Nginx e Apache? Scopri le differenze!

Cos'è un web server?

Prima di passare all'analisi fra Nginx VS Apache, occorre che tu sappia chiaramente cosa è un web server. Come già anticipato poco sopra, un web server è un programma che gira sui server fisici e che permette la comunicazione fra server e client: in altre parole, è quel software che rende possibile la presenza di un sito sul web, e che ti permette di accedere alle sue pagine e di scaricare i suoi dati. Com'è ovvio che sia, se decidi di mettere in piedi un tuo sito Internet, una delle prime cose che devi verificare durante la scelta dell'hosting è il web server che gira sui loro server fisici.

Apache: analisi e caratteristiche

Apache è in assoluto uno dei web server più utilizzati dagli host: ti basterà fare un giro su Google, cercare i maggiori servizi di hosting e verificarlo di persona.

Si tratta essenzialmente di un applicativo che funziona secondo una logica detta “process-based“: senza scendere troppo nei dettagli tecnici, questo significa che Apache avvia un singolo processo (Thread) per ogni connessione simultanea che riceve. Si tratta di una logica che da un lato assicura grande affidabilità, ma che impegna anche tantissime risorse della RAM del server, con il rischio di mandare in overhead il sito (dunque offline).

[clickToTweet tweet=”#nginx vs #apache? Quale scegliere tra i due?” quote=”Quale web server scegliere tra Nginx e Apache? Le differenze”]

Nginx: analisi e caratteristiche

Nginx rappresenta l'opposto di Apache: questo web server funziona secondo una logica asincrona, che permette il caricamento dei dati in background. In questo modo, la navigazione risulta più leggera e i processi nati dall'interazione dell'utente con il sito web non impegnano più di tanto la RAM (logica della scalabilità).

Al contrario di Apache, però, Nginx non rende al meglio quando si tratta di gestire i file dinamici, ma diventa una scelta obbligata per i file statici (immagini, javascript, file compressi, pdf, etc). In altre parole, se prevedete di aprire un sito con tante pagine statiche e diverse connessioni simultanee, Nginx si rivela un web server particolarmente leggero e veloce. E' infatti capace di gestire un numero pari a quattro volte tanto delle connessioni concorrenti gestite da Apache. Altro aspetto positivo di Nginx è la presenza di una comunità molto attiva e numerosa, dove trovare supporto e documentazioni semplice e dettagliate.

Nginx VS Apache: quale scegliere fra i due?

Innanzitutto è il caso che tu sappia una cosa: Apache non è migliore di Nginx, e viceversa. Ognuno di questi due web server nasce infatti per andare incontro ad esigenze diverse. Apache potrebbe essere la scelta migliore per chi cerca un web server affidabile e con una grande esperienza alle spalle, facilmente configurabile e con la possibilità di montare tantissime estensioni (come ad esempio il virtual hosting o il sistema di proxy). D'altro canto, Nginx è un web server davvero eccezionale, super veloce, stabile e ricchissimo di moduli (per i certificati SSL, per il modulo pagespeed di Google, etc); è ideale per gestire molte connessioni simultanee, in quanto è in grado di creare singoli processi per ospitare connessioni diverse: inoltre, questo sistema ti metterà anche al riparo dagli attacchi DoS, ma al tempo stesso non è dotato di un pannello di controllo agile da utilizzare ed ha differenti regole per il rewrite. Pertanto, richiede certe competenze per utilizzarlo e gestirlo, oppure avere un hosting che ti garantisca il pieno supporto.

Una soluzione alternativa potrebbe essere anche quella di utilizzare Nginx insieme ad Apache, come “compagno“, come cache o reverse proxy. In una configurazione del genere, i contenuti statici vengono gestiti da Nginx, mentre quelli dinamici sono gestiti da Apache unendo la velocità di Nginx alla stabilità di Apache.

Conclusioni

Come puoi vedere, la scelta fra Nginx e Apache dipende da vari fattori, tra cui il  traffico del tuo sito, le tue competenze tecniche e da tanti altri fattori che implicano uno studio molto approfondito della materia. E tu cosa ne pensi? Lascia un commento!