Hai bisogno di fare delle modifiche o degli aggiornamenti, ma non sai come mettere WordPress in manutenzione?

Se possiedi un blog, prima o poi, avrai sicuramente la necessità di sapere come mettere WordPress in manutenzione. I motivi potrebbero essere vari: per apportare delle modifiche più complesse al tuo blog, per cause tecniche, per cambiare il tema grafico o effettuare delle modifiche, per preparare il lancio di un prodotto o anche, per effettuare degli aggiornamenti al CMS o ai plugin. In tutti questi casi, che richiedono modifiche particolari al blog, si rivela davvero utile mettere offline WordPress, che di default non possiede alcuna opzione per questo. Cosi facendo, avrai la possibilità di lavorare con più calma e per tutto il tempo necessario, senza mostrare agli utenti, eventuali errori o lavori in corso sul sito.

Plugin manutenzione WordPress

Quali plugin utilizzare per WordPress sito in manutenzione?

Ho selezionato per te in questo articolo una serie di risorse gratuite grazie alle quali potrai lavorare con calma al tuo blog e mettere WordPress in modalità manutenzione.

Maintenance Mode

Maintenance Mode, è il primo plugin gratuito per WordPress, grazie al quale è possibile mettere WordPress in uno stato di manutenzione, ed apportare con la dovuta calma qualsiasi tipo di modifica si voglia al blog.

Il plugin è disponibile solo in lingua inglese, ed una volta scaricato, va importato tramite il pannello di amministrazione di WordPress, da PluginAggiungi Plugin. Dopo averlo attivato, vai nella scheda Impostazioni e poi sulla sotto scheda Maintenance Mode. Nella parte alta, cliccando sul tasto Activated, avrai la possibilità di attivare la modalità di manutenzione (chiudendo quindi il sito al pubblico); mentre, cliccando sul tasto Deactivated, potrai riaprire il sito ai visitatori. Dopo ogni modifica, non dimenticarti di cliccare sul pulsante Update Options.

A centro pagina, sotto le opzioni sopra citate, sono presenti una serie di funzioni grazie alle quali potrai personalizzare la pagina che apparirà ai visitatori, mentre il sito è offline.

Alla voce Backtimes in minutes, potrai inserire un valore (in minuti), per informare i visitatori del tempo necessario prima che il sito torni raggiungibile.

Alla voce Title puoi inserire l'intestazione che comparirà nella pagina di manutenzione. Utilizza il nome del tuo sito.

Infine, alla voce Message, puoi inserire il testo che comparirà nella pagina di manutenzione, a tutti i visitatori. Utilizzando i tag html, H1, <p>, <br>, puoi personalizzare il testo della pagina, mettendo in evidenza le parti che preferisci, inserendo tag di intestazione, andando d'accapo, etc.

Il plugin consente di impostare WordPress in manutenzione in modo semplice e veloce, di creare messaggi personalizzati da mostrare ai visitatori e di utilizzare dei temi pre-impostati. Se vuoi, è possibile anche caricare dei file CSS personalizzati, se vuoi curare personalmente l’aspetto grafico. Questo strumento consta di circa 300.000 installazioni attive, con un punteggio medio di 4/5.

Coming Soon Page & Maintenance Mode by SeedProd

Vediamo ora come mettere WordPress in manutenzione, con Maintenance Mode by Seed Prod, un altro ottimo plugin gratuito, probabilmente il miglior strumento assieme a WP Maintenance Mode. E' un prodotto altamente funzionale, perfettamente compatibile con qualsiasi tema WordPress. Caratteristiche ed opzioni:

  • Compatibile con qualunque tema grafico
  • Responsive
  • Personalizzazione aspetto e grafica
  • Possibilità di aggiungere facilmente codice CSS e HTML
  • Realizzato in HTML5 & CSS3
  • Supporto WP Multisite
  • Supporto BuddyPress

Il plugin ha più di 100.000 installazioni attive su WordPress.org, con un punteggio medio di 5/5. Esiste anche una versione PRO, a pagamento, con moltissime funzionalità, tra cui: la possibilità di inserire video nella pagina di manutenzione, i contatti ed i pulsanti social, i box di iscrizione di Mailchimp o altri servizi di newsletter, il supporto a Google Analytics, ed ancora molto altro!

Minimal Coming Soon and Maintenance Mode

Un altro plugin valido, uscito di recente, è Minimal Coming Soon and Maintenance Mode. Questo strumento ha già ottenuto delle ottime recensioni su WordPress.org e si integra perfettamente con qualsiasi tema WP. Il plugin, consente anche di inserire codice HTML e CSS, per personalizzarlo a proprio piacimento. Offre anche l’integrazione con Mailchimp, ed anche in modalità manutenzione ti permette di inserire un box di iscrizione, per raccogliere ulteriori email degli utenti ed incrementare la tua newsletter, anche mentre il sito è inattivo.

Conclusioni

E’ tutto, nell’articolo di oggi abbiamo visto come mettere WordPress in manutenzione, attraverso tre plugin molto utili e gratuiti. Strumenti, che ti consentiranno di lavorare con calma sulle modifiche da apportare al sito, ed informare i tuoi visitatori tramite messaggi personalizzati e countdown, di quando il sito tornerà attivo. Conosci altri plugin da aggiungere alla lista? Se si, facci sapere e li inseriremo quanto prima. A presto, e per qualsiasi dubbio o problema lascia un commento.