Questo articolo è stato aggiornato il

WordPress oltre a possedere numerose funzionalità riguardanti la gestione degli articoli e quelle SEO, per il posizionamento sui Motori di Ricerca, consente inoltre anche la gestione condivisa di un blog, ovvero offre la possibilità di affidare ad alcuni utenti determinati poteri e privilegi, in modo che essi possano occuparsi di specifiche mansioni ed aiutare l’amministratore del sito.

Per creare un nuovo utente, basta cliccare sulla voce Utenti, posta sul lato sinistro all’interno del pannello di amministrazione di WordPress, e successivamente su Aggiungi Nuovo. A questo punto, dovete compilare una serie di voci, tra le quali, il nickname, l’indirizzo email, la password, etc. Alla fine di queste, noterete la voce Ruolo.

WordPress, di base, offre la scelta tra cinque ruoli differenti, vediamo insieme quali sono le differenze tra loro ed i rispettivi privilegi.

Amministratore

Ha il controllo e la gestione completa del blog, può fare praticamente tutto ed ha accesso a tutte le funzionalità del pannello di controllo. E’ ovviamente un ruolo particolarmente importante e delicato, pertanto si raccomanda di affidare questo ruolo al minor numero di utenti possibile ed a quelli reali fidati.

Editore

Ha il permesso di pubblicare articoli scritti da lui o da altri utenti e di effettuarne la gestione. I suoi poteri si limitano esclusivamente all’amministrazione dei contenuti e non può effettuare alcuna modifica alla configurazione della piattaforma.

Autore

Ha il permesso di scrivere e gestire solo i propri articoli, non quelli scritti da altri utenti. Può caricare immagini.

Collaboratore

Ha il permesso di scrivere e modificare gli articoli, ma non di pubblicarli. L’ultima parola infatti, spetta agli Editori, che decideranno in merito se proseguire con la pubblicazione o meno.

Sottoscrittore

E’ un semplice lettore. Ha solo il permesso di leggere gli articoli, scrivere eventuali commenti (ammesso che l’amministratore abbia concesso loro questo privilegio) e di ricevere le newsletter. E’ come un normale visitatore, ma con il vantaggio che resta aggiornato, perché iscritto al blog.

Questo è tutto! Ora avrete sicuramente una visione più chiara dei vari ruoli che è possibile assegnare in WordPress. Alla prossima!