Questo articolo è stato aggiornato in data:

Come gestire il database di WordPress, ecco una guida per farlo tramite PHPMyAdmin, con maggiori informazioni sulla struttura delle tabelle.

WordPress è compilato utilizzando PHP come linguaggio di scrittura e utilizza MySQL come sistema di getione del database; per utilizzare il nostro amato CMS non è necessario conoscere a fondo entrambi, però una infarinatura generale può essere senza dubio d’aiuto per provare a risolvere eventuali problemi che possono presentarsi nella gestione del blog e per capire meglio come funziona WordPress.

Oggi vi illustreremo come WordPress utilizza il database e daremo uno sguardo sommario alle tabelle di default del database di WordPress, tra l’altro tratteremo della gestione dello stesso database utilizzando phpMyAdmin, di come effettuare dei backup, come ottimizzarlo e altro ancora; perciò mettetevi pure comodi e partiamo…

Come WordPress usa i database

Come già detto prima, WordPress utilizza PHP come linguaggio di programmazione per immagazzinare e recuperare dati dal database; le informazione salvate nel CMS includono i post, i commenti, le categorie, i tag, i campi personalizzati, gli utenti e altre opzioni del sito quali gli url e altro ancora.

Al momento della prima installazione di WordPress vi sarà chiesto di assegnae un nome al database, host, username e password; tutte queste informazioni saranno salvate nel file di configurazione (wp-config.php)

Schermata configurazione database di WordPress

Durante l’installazione WordPress utilizza le informazioni inserite per creare delle tabelle e per salvare il tutto in quelle tabelle; dopo l’installazione, WordPress interroga le query di questo database per generare in maniera dinamica delle pagine HTML per il vostro sito/blog: è questo che rende estremamente potente WordPress in quanto non avete la necessità di compilare un nuovo file .html per ogni pagina che create.

Come funzionano le tabelle del database di WordPress

WordPress, dopo ogni installazione, genera 11 tabelle nel database e, ognuna di esse, contiene inofrnmazioni riguardanti diverse sezioni, caratteristiche e funzionalità del CMS; dando un’occhiata alla struttura di queste tabelle potete facilmente comprendere dove vengono immagazzinate le diverse parti del vostro sito.

L’installazione di WordPress crea le seguenti tabelle:

wp_commentmeta: questa tabella contiene le informazioni sui commenti postati su WordPress. Questa tabella ha quattro campi: meta_id, comment_id, meta_key e meta_value: Ogni meta_id è relativo ad un comment_id. Ad esempio: uma informazione meta salvata è lo stato di un commento (approvato, sospeso, ecc.)

wp_comments: come suggerisce il nome, questa tabella contiene i commenti del vostro WordPress, i nomi degli autori dei commenti, email, i commenti, ecc

wp_links: questa tabella serve a gestire i blogroll creati dalle prime versioni di WordPress o il plugin Link Manager.

wp_options: la maggior parte delle impostazioni del vostro sito sono salvate in questa tabella; tutti gli URL del sito, le email amministrative, le categorie di default, i post per pagina, e molto altro ancora. E’ utilizzata, inoltre, da diversi plugin per conservare le impostazioni dei plugin stessi.

wp_postmeta: qui potrete trovare le informazioni meta di tutti i post, pagine, e post typ personalizzati. Per esempio i template che utilizzate per visualizzare una pagina sono conservati qui, i campi personalizzati pure, ecc.

wp_posts: nonostante il nome, questa tabella non contiene solo i post bensì anche tutte le pagine, le revisioni e i post type personalizzati.

wp_terms: WordPress ha un potente sistema di tassonomia che facilita l’organizzazione dei contenuti; tutti gli oggetti tassonomici sono chiamati “term” e conservati in questa tabella; in parole povere: per WordPress le categorie e i tag sono tassonomie e ogni categoria e tag è individuato come “term”.

wp_term_relationships : questa tabella gestisce le relazioni tra i tipi di post e i termini (“term”) nella tabella wp_terms. Grazie a questa tabella WordPress determina che il post X è relativo alla categoria Y.

wp_term_taxonomy : con questa tabella al nostro CMS risulta più semplice determinare le tassonomie per termini definiti in wp_terms, aiuta cioè a differenziare i termini: quale è un tag, quale è una categoria, ecc.

wp_usermeta : contiene le informazioni meta degli utenti del vostro sito.

wp_users : contiene le informazioni degli utenti: username, password, email, ecc.

N.B: il prefisso del database “wp_” lo scgliete voi durante l’installazione e può essere diverso, se volete.

Per ora è tutto, vi aspetto alla seconda parte della guida alla gestione del Database di WordPress…non mancate!