Continuiamo nell'opera di ottimizzazione del nostro WordPress; nella prima parte, avevo cominciato a illustrarvi qualche trucchetto su come velocizzare ed ottimizzare al massimo il vostro blog WordPress. Oggi, in questa seconda parte dell'articolo, porterò a termine il mio escursus sul nostro CMS.

Ottimizzate il vostro database

L'ottimizzazione del vostro database MySQL può realmente fare la differenza per quel che riguarda il tempo di caricamento. Potete farlo in due modi diversi: tramite un plugin o manualmente.

Se volete farlo manualmente, selezionate tramite phpMyAdmin il vostro database, cliccate su “check all” in basso e poi, dal menù a tendina, selezionate “optimize tables”

Velocizzare WordPress, ottimizzando il database mysql

Se non volete fare questa operazione manualmente, provate un piccolo plugin chiamato Optimize DB: questo strumento fa le stesse cose bypassando phpMyAdmin.

Riducete al minimo l'uso di siti esterni e di script

Alcuni plugin possono impiegare molto tempo per caricare i dati, a seconda dell'efficienza della connessione; spesso sono loro la causa dei rallentamenti, soprattutto se avete molto traffico (cosa che vi auguro di cuore).

Aggiungete un header a tempo alle risorse statiche

Un header “a tempo” è un escamotage ideato per specificare per quanto tempo i browser non devono ricaricare ogni contenuto statico (tipo css, immagini, javascript, ecc.); in questo modo di molto il tempo di caricamento.

Aprite il file .htaccess della vostra root e copiate il seguente codice:

Velocizzare WordPress, tramite la cache alle risorse statiche

N.B.: il numero 2592000 sta per il numero di secondi in 1 mese, ovviamente potete cambiarlo a vostro piacere

Utilizzate WP-CSS

WP-CSS è un plugin che utilizza la compressione gzip per ridurre la dimensione del vostro css eliminando anche gli spazi vuoti, per le istruzioni circa le funzionalità e l'uso vi rimando qui.

Comprimete i vostri JavaScript

Nella maggior parte dei siti sono presenti molti file JavaScript e, talvolta, possono essere davvero di grandi dimensioni. Comunque, anche se si tratta di piccoli file, venendo caricati ripetutamente, possono fagotitare molte risorse e avere delle ripercussioni sul caricamento del vostro blog.

Potete quindi utilizzare dei compressori per ridurre le dimensioni dei JavaScript, guadagnare quindi risorse e aumentare la velocità del vostro sito.

Oggi ve ne suggerisco due, provateli!

Riducete la dimensioni delle immagini

Sicuramente vi è stato detto più volte, ma sono costretto a ripetermi ancora: anche se le immagini rendono il vostro sito più piacevole, ricordatevi che vi rallentano sempre il sito!

Più grande è l'immagine, più lento sarà il sito perché utilizzerà molte più risorse del server per farvi apparire le vostre belle immagini; ma si può rinunciare al contenuto multimediale nell'era del Social Network? Ovviamente no, però esistono dei sistemi per rendere più “snelle” le immagini; potete usare il plugin Smush.it o andare direttamente sul sito ufficiale di Smush.it by Yahoo.

In questo modo le immagini diventeranno magicamente più piccole e leggere.

Fate un checkup dei vostri plugin e rimuovete quelli inattivi

Se utilizzate più di 15 plugin sul vostro WordPress, dovreste controllare ogni tanto se sono tutti attivi e se realmente ne avete necessità di tutti, se non ne avete bisogno eliminateli e ricordatevi di eliminare anche tutti quelli che avete installato ma che sono inattivi.

Provate utilizzando questo snippet:

$plugins = get_option('active_plugins');
$required_plugin = 'PLUGIN-DIRECTORY/PLUGINFILE.php';
$debug_queries_on = FALSE;
if ( in_array( $required_plugin , $plugins ) ) {
	$debug_queries_on = TRUE; // Example for yes, it's active
}

if ($debug_queries_on){
     //THIS IS THE CODE TO RUN IF PLUGIN IS ACTIVE
}

Create una cache del database

Essendo completamente integrato con MySQL, WordPress, quando carica una pagina, interroga molteplici query e accede a diverse tabelle, per velocizzare queste operazioni vi consiglio di utilizzare DB Cache Reloaded Fix che abbiamo già recensito in precedenza.

Riducete il numero delle interrogazioni al database

Una delle cose che rende WordPress dinamico è la possibilità di effettuare delle interrogazioni al database, però, a volte, potremmo anche farne a meno. Cambiando un semplice testo possiamo rendere il tutto più veloce; se, ad esempio, dessimo una occhiata al codice del nostro header.php, troveremmo una cosa simile:

 questo codice ha delle interrogazioni inutili, che possiamo eliminare rendendolo così:

 rendendolo leggermente meno dinamico, lo abbiamo reso molto più veloce!

E' possibile ridurre le interrogazioni al database: rendendo statici gli URL del vostro css, i pingback e i feed.

Riducete le dimensioni del database

Quando scrivete dei post, ora WordPress automaticamente salva il vostro scritto ogni “tot” secondi, e questi salvataggi, vanno ad appesantire il database. Se volete allungare i tempi dei salvataggi automatici o eliminare del tutto le revisioni possibili, aprite il file wp-config.php.

Modificate il numero per aumentare l'intervallo dell'autosave e, se volete eliminare tabelle inutili dal vostro database:

Quest'ultima opzione utilizzatela solo se non usate le revisioni!

Controllate il tempo di caricamento delle pagine

Non dimenticate di tenere sempre sott'occhio la velocità del vostro blog controllando il tempo di caricamento, aggiungete questo codice nel footer per stare sempre all'erta:

Aggiornate il vostro WordPress

Infine, non dimenticate di aggiornare sempre il vostro WordPress all'ultima versione, gli aggiornamenti, in fondo, a cosa servono se non a migliorare il prodotto velocizzandolo e correggendo eventuali bug di sicurezza…

Buon lavoro!