Vediamo insieme come configurare W3 Total Cache al meglio su WordPress.

Di recente, abbiamo già parlato di W3 Total Cache, uno dei plugin gratuiti per WordPress più conosciuti ed utilizzati, per velocizzare le performance del CMS. Il plugin, creato da Frederick Townes è stato scaricato dalla repository di WP più di 2.074.440 volte! Numeri, davvero impressionanti, che ne testimoniano l'effettiva efficienza.

Uno degli svantaggi di W3, se cosi possiamo chiamarlo, è la notevole presenza di opzioni e funzioni, che in alcuni casi e soprattutto per gli utenti meno esperti, causa una certa difficoltà nella configurazione del plugin. Pertanto, vediamo in questo articolo come configurare al meglio W3 Total Cache per WordPress.

Come configurare W3 Total Cache per velocizzare WordPress

Come configurare W3 Total Cache per velocizzare WordPress

Dopo aver installato W3, nel pannello di controllo di WordPress vi comparirà sulla sinistra la voce “Performance“; da li possiamo configurare le varie funzionalità.

Come configurare W3 Total Cache

Vediamo dunque, come configurare il noto plugin W3 Total Cache per WordPress. Scopriamo le impostazioni consigliate, funzione per funzione, una alla volta.

Impostazioni Generali

  • Attivate Page Cache, utilizzate come metodo “Disk : Enhanced”.  Se avete Opcode Cache, utilizzate APC oppure altri se disponibili;
  • Attivate Minify, impostando su “Auto”. Usate “Disk”, se siete su Shared Hosting e non avete alcun Opcode Cache installato. Altrimenti, utilizzate APC o altri se disponibili;
  • Attivate il Database Caching. Utilizzate come metodo “Disk”;
  • Attivate Object Caching. Utilizzate “Disk”, se siete su Shared Hosting. E' una grande funzionalità per i siti con elevato traffico. Se avete APC o un altro Opcode Cache disponibile, usatelo come metodo per il caching;
  • Attivate Browser Cache;
  • Attivate il Verify Rewrite Rules, e se possedete una Google Page Speed API, inserite le chiavi nell'apposita riga a fondo pagina ed attivate il widget per la Dashboard di WordPress;

Vediamo ora le impostazioni avanzate, dedicate ad ogni singola funzionalità di W3 Total Cache.

Page Cache

Tramite il caching delle pagine, i tempi di risposta delle vostre pagine diminuiranno, affaticando al tempo stesso di meno il vostro server. Attivate la funzione spuntando la relativa casella, e scegliendo come metodo, “Disk Basic” oppure “Disk Enhanced“, se siete su Hosting Condiviso.

Per gli utenti che sono su VPS o Server Dedicato, è possibile installare un Opcode Cache (APC, Memcached, XCache) ed impostare uno di essi.

Nella pagina per le impostazioni specifiche di “Page Cache”, assicuratevi che siano spuntante le seguenti opzioni:

  • Cache Home page
  • Cache feeds: site, categories, tags, comments
  • Cache SSL (https) requests
  • Cache requests only for sitename.com hostname
  • Don’t cache pages for logged in users

Nella schermata poco più in basso, relativo al “Cache Preload“, attivate la spunta su “Automatically cache the page cache“, con le seguenti impostazioni:

  • Update interval: 900
  • pages per interval: 10
  • Aggiungi l'indirizzo della sitemap (sitemap.xml)

Minify

Il Minify consente di minimizzare javascript, html e css riducendo le richieste http e di conseguenza, i tempi di caricamento del sito. E' possibile utilizzare il Minify “automatico” oppure “manuale”. Ovviamente, per gli utenti meno esperti, consiglio di attivare quello automatico, senza toccare le altre impostazioni. Lasciate quindi come metodo “Disk“, se siete su Shared Hosting, mentre impostate un Opcode Cache specifico, se siete su VPS o Server Dedicato, ed avete la possibilità di utilizzarli.

Le altre 3 impostazioni per la minimizzazione di javascript, html e css, vanno lasciate cosi.

Per quelli che voglio ottimizzare ulteriormente la minimizzazione del proprio sito, è possibile andare nella pagine specifica per il “Minify”, ed attivare altre opzioni. Attenzione però, in alcuni casi potreste avere dei problemi con la corretta visualizzazione del sito, oppure con il funzionamento di plugin. Pertanto, non esagerate e se notate errori e/o malfunzionamenti, ritornate alla configurazione che utilizzavate in precedenza.

Ecco comunque le impostazioni consigliate, da spuntare:

General

  • Rewrite URL structure
  • Disable minify for logged in users

HTML & XML

  • Enable
  • Inline CSS minification
  • Inline JS minification
  • Line break removal

JS

  • Enable

CSS

  • Enable
  • Line break removal – not applied when combine only is active (Se il vostro sito non si vede bene, disattivatela)

Database Cache

Influisce sulle prestazioni specialmente se avete un blog con numerosi articoli al suo interno. Attivate il caching spuntando la casella relativa nelle impostazioni generali; se siete su Shared Hosting, impostate “Disk” come metodo, altrimenti utilizzate un Opcode Cache. Le impostazioni di default, vanno bene cosi senza necessità di modificarle.

Object Cache

Questa funzione serve a unire le chiamate SQL sfruttando appositi oggetti che richiamino i dati più rapidamente: di solito non viene utilizzata se non per progetti molto grossi o multi-blog.  Questa funzione consente di avere grossi miglioramenti in performance, soprattutto per siti con elevato traffico e visite. In tutti i casi, anche i miglioramenti possono variare da blog a blog, attivando questa funzione sicuramente non avrete rallentamenti, pertanto conviene sempre utilizzarla. I benefici poi come detto, possono variare a seconda del tipo di siti e del traffico che avete.

Non c'è motivo di modificare le impostazioni di default, pertanto lasciatele cosi come sono. Se desiderate aumentare il valore per il “Default lifetime of cache objects”, assicuratevi di avere abbastanza RAM da non rallentare e sovraccaricare il server.

Browser Cache

Questa è una delle funzioni più importanti ed interessanti, per la compressione HTTP del sito; un'opzione che se configurata in modo corretto, può fare la differenza.

Ecco le impostazioni avanzate consigliate, per questa funzione. Ricordo di spuntare solo le caselle delle voci inserite; quelle non presenti, non vanno attivate.

General

  • Set Last-Modified header
  • Set expires header – Check
  • Set cache control header – Check
  • Set W3 Total Cache header
  • Enable HTTP (gzip) compression

CSS & JS

  • Set Last-Modified header
  • Set expires header – 31536000 seconds
  • Set cache control header
  • Cache Control Policy: cache with max-age
  • Set W3 Total Cache header
  • Enable HTTP (gzip) compression

HTML & XML

  • Set Last-Modified header
  • Set expires header – 3600 seconds
  • Set cache control header
  • Cache Control Policy: cache with max-age
  • Set W3 Total Cache header
  • Enable HTTP (gzip) compression

Media and other files

  • Set Last-Modified header
  • Set expires header – 31536000 seconds
  • Set cache control header
  • Set W3 Total Cache header
  • Enable HTTP (gzip) compression

Come controllare se W3 Total Cache sta funzionando?

Aprite una qualsiasi pagina del vostro sito e andate a controllare nel codice sorgente (tasto destro del mouse – vedi sorgente). Se notate nel footer una scritta del genere:

<!– Performance optimized by W3 Total Cache. Learn more: http://www.w3-edge.com/wordpress-plugins/

Minified using disk
Page Caching using disk
Database Caching using disk
Object Caching 3045/3361 objects using disk

Served from: www.webhostingmagazine.it @ 2013-05-14 17:49:23 by W3 Total Cache –>

E' la conferma che il plugin sta funzionando correttamente. Se ora siete curiosi di verificare quanto il vostro blog è migliorato, utilizzate il tool Pingdoom Tools e fate gli opportuni test. Se vi fa piacere, pubblicate i risultati nei commenti, in modo da poterli commentare insieme.

Conclusioni:

Abbiamo visto in questo interessante articolo, come configurare W3 Total Cache per velocizzare WordPress. W3 Total Cache è indubbiamente uno dei plugin per WP più famosi e conosciuti in rete, per aumentare le prestazioni e velocizzare un blog. Ha talmente tante funzionalità ed opzioni, che scrivere una guida per i meno esperti, è stata sicuramente una cosa dovuta ai nostri lettori. Come detto nel corpo della guida, il plugin potrebbe dare malfunzionamenti, a seconda di come lo configurate, di come è strutturato il vostro tema, della configurazione server del vostro Hosting. Pertanto, per qualsiasi problema e/o dubbio, non esitate a contattarci, cercheremo di aiutarvi come sempre. Alla prossima!